Ti confido un Sgegreto…

Sabato mattina in ufficio c’era una situazione un pò”morta”, veniva qualcuno ogni tanto, cosi preparate le buste per il sollecito dei pagamenti per il saldo delle contabilità vecchie, ho detto a P: “vado giù ad imbucare le lettere!”

e lui:”no vai direttamente in posta, non le mettere nella casseta qui sotto”

cosi, ha trovato il solito modo gentile per dirmi:”con le mani in mano non ci possiamo stare perchè ci pagano per lavorare, quindi, anche se non c’è nulla da fare dobbiamo tenerci occupati, te vai fino in posta cosi almeno fai qualcosa, mentre io poi vedrò che combinare per non stare fermo!”

Non me lo sono fatto dire due volte, sono sceso dal palazzo e sono andato in posta.

Come arrivo assisto ad una scena fantastica: arriva una punto, modello vecchio, color verde scuro, scende un ragazzo castano, occhi azzurri, bel viso, magro con i Levis che gli facevano un sederino favoloso, quasi una visione angelica.

Incantato, mi fermo ad osservarlo quando dall’altra porta esce una bambina, visetto dolce, con le codine perfettamente simmetriche che gli dice con aria rammaricata:”papà scusami, dal rumore credo di aver sbattuto troppo la porta!”

E mentre lei diceva cosi, fantasticando mi vedevo  al suo fianco che gli dicevo:”non ti preoccupare, anche io darei una botta forte allo sportello posteriore di tuo padre!”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: