Sogno ad occhi aperti.

Notte fonda, Roma quasi deserta, poche automobili che circolano, da poco ha smesso di piovere, camminiamo sul ponte di Castel Sant’Angelo, mano nella mano…

A metà del ponte, ci fermiamo, presi sottobraccio, con una mano ferma sul gelido bordo di marmo bianco del ponte e le nostre gambe che si sfiorano, con lo sguardo verso il Tevere e poi cercando di vedere come il cielo, quasi stellato, ci avvolge con quest’atmosfera fantastica, intono il canto:

“Roma nun fa’ la stupida stasera
damme ‘na mano a faje di’ de si’
sceji tutte le stelle piu’ brillarelle
che puoi e un friccico de luna
tutta pe’ noi…
faje senti’ ch’e’ quasi primavera
manna li mejo grilli pe’ fa’ cri cri
prestame er ponentino
piu’ malandrino che c’hai
roma reggeme er moccolo stasera…”

Testo: Roma Nun Fa La Stupida Stasera di Rascel Renato

P.s. Speriamo non rimanga solo un sogno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: