Sabato sera

Sala commerciale, poco distante dalla porta, c’eri TE, jeans scuri, maglietta rossa con delle righe sul petto a formare quasi un quadrato, barbetta incolta, sguardo assente ma profondo, capelli rasati ed orecchino a cerchietto, d’orato, sul lobo destro.
Ti passo vicino.
Mi guardi.
Ti guardo.
Ogni tanto mi giro, ogni tanto ti giri ed i nostri occhi si incrociano.
Esco a fumare, esci a fumare, mi posiziono sulla destra e te ti metti dietro di me poco distante.
Mi stavo per avvicinare, ma degli amici, per venirmi a salutare, mi hanno trattenuto.
Ritorno a ballare, ti ritrovo a ballare.
Mi guardi.
Ti guardo.
Un mio amico mi chiede di accompagnarlo al bagno, mi allontano.
Ritorno e non ci sei più.
Il tuo “solito posto” è vuoto.
Mi guardo in giro, esco dalla sala e finalmente ti incrocio nel corridoio, ti guardo, mi guardi.
Essendo una via movimentata e vista la folla siamo costretti a passarci vicini, i nostri corpi si sono leggermente sfiorati, in pochi impercettibili secondi ho sentito il tuo respiro, mi batteva il cuore.
Spinto dalla folla mi sono allontanato, quando sono riuscito a districarmi mi sono fatto un giro per il locale, ma di te nemmeno più una traccia.

2 Risposte to “Sabato sera”

  1. MadMark Says:

    Beh… inauguro il nuovo blog… mi pare giusto no?

  2. ps7ko Says:

    quanti ricordi, i miei sedici anni, gli sguardi e le ricerche di sguardi. in disco, in strada, in libreria, sul treno, alla fermata dell’autobus. grazie🙂 p.s. bel post!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: