Da Me a Lei…4 Metri Di Distanza.

Apertura del concerto ore nove e quarantacinque, eccola che arriva, bellissima come non mai.
I nostri posti a sedere sono un po’ lontani, la visuale era lo stesso quasi perfetta.
Alle spalle del palco c’era il fitto bosco, alle mie spalle le luci affusolate davano un tocco magico al castello irto sulla piccola collina, il cielo stellato, non c’era nessuna nuvola, un’atmosfera strepitosa che rendeva il tutto fantastico.

Il concerto inizia, perché vederlo tra una testa e l’altra? Ci siamo cosi spostati, seduti per terra nel corridoio che separava le due file di sedie, centralizzati al massimo.
L’unico difetto della visuale era soltanto la piccola telecamera montata sul tre piedi, problema inesistente visto che serviva soltanto sederci un po’ prima di lei.
Ed è stato cosi, che a si e no cinque metri di distanza, mi sono visto il mitico concertone di Carmen Consoli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: